The Heroine’s Journey of Eva Clevis

What is the best thing that I love about my work?

Two things: flexibility and freedom. Di giorno scrivo per il mio blog, di sera mi dedico ai miei romanzi: è sempre scrivere. Inoltre da quando vivo totalmente di scrittura, non ho vincoli con nessuno a parte me stessa e posso gestire il mio tempo. Due cose molto importanti per me.

What is my idea of perfect happiness? Travelling with someone I love and the feeling that something good in my life comes true.

What is my greatest fear? A violent death.

What is the trait that I most deplore in myself?

I’m too impulsive: spesso agisco dietro un’intuizione o in reazione a qualcosa. Nel primo caso, non sempre l’intuizione è corretta. Nel secondo, mi ritrovo preda di una pulsione, e anche questo non sempre porta a qualcosa di buono, e quando accade è solo per fortuna.

Which living persons in my profession do i most admire? Ammiro tutte le persone che si adattano a fare ogni tipo di lavoro pur di continuare a scrivere. Scrivere infatti è un’attività lunga e frustrante, un sacrificio per cui occorrono sia coraggio che disciplina. Bilanciare la scrittura con le necessità della vita quotidiana è una piccola grande sfida.

What is my greatest extravagance? Genuineness. So che può sembrare strana come stravaganza, ma se si considera che spesso ragioniamo secondo convenzioni, è ancora stravagante provare a vivere secondo il proprio diritto alla libertà e all’essere se stessi, e soprattutto saper concedere lo stesso diritto agli altri.

On what occasion would I lie? I use to tell the truth. It’s a constant effort to me. Posso tacere la verità solo in circostanze particolari, magari limitandomi al silenzio in situazioni formali o futili, in cui dire la verità significa manifestare una propria opinione urtando la sensibilità degli altri.

What is the thing that I dislike the most in my work?

The publishing industry: sistema non sempre congruo e con tempi lunghissimi.

When and where was I the happiest, in my work?

Qualche anno fa, quando dopo un grave incidente pubblicai un romanzo a cui tenevo molto. In quel caso, il lavoro mi ha salvato dai problemi personali che mi stavano annichilendo.

If I could, what would I change about myself? I wish to be more optimistic and to believe more in myself. Non ho nemici che temo, a parte me.

What is my greatest achievement in work?

Essere arrivata dove sono, con il lavoro che faccio, e che mi dà una grande indipendenza.

Where would I most like to live?

Around the world. Non sono legata a luoghi particolari, e il mio lavoro mi dà la libertà di spostarmi dove voglio. Starei sempre in viaggio, non come turista ma come residente a “breve” termine. Mi piacerebbe vivere in una città per qualche mese o anno e poi spostarmi di nuovo.

What is my most treasured possession? Direi che avere l’affetto di alcune persone è la cosa a cui tengo di più in assoluto.

                                                                                                                                                                        What is my most marked characteristic? Sono una persona molto versatile e con grande spirito di adattamento. Cose che sanno di me solo i pochi che mi conoscono davvero bene.

What is my most inspirational location, in my city? Non ho una città che sento davvero mia: al momento mi divido tra due città del sud Italia. Ma senza dubbio i luoghi vicini al mare sono quelli che mi ispirano di più. Oppure le piccole piazze o i vecchi cinema.

What is my favourite place to eat and drink, in my city? Non divento mai cliente abituale di un luogo preciso, è una cosa che mi annoia: in generale, mi potete trovare a bere o a mangiare al tavolo di un bar in cui il tempo sembra essersi fermato o di un’osteria un po’ alla buona.

What books influenced my life and howSe tendo a dare troppi titoli vuol dire che nessun libro mi ha influenzato davvero, ecco cosa penso. But mostly Beckett’s. I can’t tell you how or why. I just know his way of writing was his way of thinking, and he was so bright.

Who are my favorite writers? Camus, Kafka, Gogol, Dostoevskij, Greene, Thompson, Chandler, Céline, Zola and Plath. But my list of favorite writers is longer. These are the first ones.

You Only Die Once. What music would I listen on my last day? Silence, especially from my thoughts.

Who is my hero or heroine in fiction?

Don Quixote. Un esempio di epica applicata alla forza della disperazione.

Who are my heroes and heroines in real life? Smart and honest people. Onestà e intelligenza per me vanno di pari passo.

Which movie would i recommend to see once in a lifetime?

Limelight” by Charlie Chaplin.

What role plays art in my life and work? Un ruolo importantissimo: non immaginerei né me né la mia vita senza arte: quello che ho visto e letto e conosciuto negli anni ha contribuito a formarmi.

Who is my greatest fan, sponsor, partner in crime?

Una delle persone che amo e stimo di più, ovvero Ivan Arillotta, filosofo e scrittore.

Whom would I like to work with in 2017?

Mi piacerebbe e mi piace sempre incontrare persone sensibili e capaci nell’ambiente letterario, ma anche artisti di vario genere. Scrivere ti permette di lavorare ai progetti più disparati e amo essere stupita in positivo.

Which people in my profession would i love to meet in 2017? Good publishers, I hope.

What project, in 2017, am I looking forward to work on? Un romanzo sul caso di una celebre blogger, che ha millantato un tumore come idea di marketing.

Where can you see me or my work in 2017?

È appena uscito un mio racconto in un’antologia italiana dedicata ai supereroi. La potete trovare qui. http://www.pendragon.it/libro.do?id=2556

Per il resto vedremo.

What do the words “Passion Never Retires” mean to me? Everything. I AM a woman of passions!

Which creative heroines should Peter invite to tell their story? My beloved friend Stefania Morgante: she is a great italian artist.

How can you contact me? Here: http://www.evaclesis.it

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s